Il chi sono e cosa faccio sta nelle parole che scrivo, nelle immagini che scelgo per raccontare e stringere la mano di chi legge.
Posso anticiparvi la mia passione per la bellezza più fragile, quella timida che stenta a mostrarsi, quella che va scovata dietro le porte e se vuoi trovarla devi impegnarti a cercarla.
Di solito, è il tipo di bellezza che non delude mai.
Ecco, potrei definirmi una ricercatrice ostinata del bello da retrobottega.
Quello esposto in vetrina mi convince poco.
Diciamo che non m’innamora.
E io amo innamorarmi, non riesco proprio a farne a meno.
Va così.

Elena Mearini