Category: Versi Page 11 of 25

Obliquo e nero

Ti vedo disteso, sulla strada in diagonale oppure dritto ti sfioro con il tacco poi ti parlo tu mi ascolti così, obliquo e nero di cemento e di…

DALLA PARTE DEI MATTI

Le parole taciute hanno polsi legati, tela bianca e cinghia come pigiama da notte. Le parole omesse non si alzano mai, contenute nel letto tra materasso e soffitto….

LIVIDO BLU

Ho lasciato il cielo, non vivo più in alto a destra. Abbassa gli occhi, se vuoi vedermi. Calcola il raggio della mia caduta e cercami. Sono il livido…

SCARTI

Raccogli la buccia delle ore, la lisca di un istante, l’osso del momento. Mescola, cuoci e servimi gli scarti dei giorni altrui. Ho fame di tempo mancato.

UNA VOLTA ERAVAMO PICCOLI

Una volta eravamo piccoli, non importavano i numeri. Lasciavamo i conti alla mamma, le misure al papà, peso e altezza alla vita. Una volta eravamo piccoli, non importava…

TRA LA CANFORA E LE TARME

Non scomponetemi i dolori, ora che hanno la piega giusta della maglia riposta nel cassetto, ora che riposano in pace tra la canfora e le tarme.

IL PUNTO DELLA MIA CADUTA

Mettimi al vuoto, lanciami al basso, sotto e lontano spingimi buttami soffiami giù. Toglimi pure la verticale dal corpo, la terra dai piedi, l’orizzonte dagli occhi. Ma sarò…

IN BOCCA ALLA VITA

Sono l’infanzia che tarda a cadere, il dente di latte che non vuole mollare, e non importa se il pane adulto ha crosta dura, che a morderlo fa…

NON DI CARNE MA DI CIELO

Non di carne ma di cielo, per spiegare la cicatrice bianca che mi attraversa il corpo. -E’ la scia di un aereo, l’unghia di un volo, accettabile graffio…

IL PESO DELLA NOSTALGIA

E’ il peso della nostalgia, questo chilo che allarga i fianchi e impedisce al presente di abbottonarsi alla vita.