Category: Versi Page 9 of 25

LA FORMA INFINITA

Voglio essere scelta, usata, declinata come verbo al servizio dei pronomi. Non posso più stare in questa forma infinita.

LO SCANDALO

Quando indosserò la mia mancanza qualcuno griderà allo scandalo di una donna nuda per la strada.

PENSIERO DI STRADA

Chissà cosa pensa la strada quando io la calpesto e chiamo dannata crepa la sua ferita che brucia fino a incenerire i sette centimetri di tacco. Chissà se…

NON DI FACCIA MA DI SCHIENA

Quando le spalle parlano e curve dicono la nostalgia, tu da dietro ascolti ciò che il mio viso tace. Non di faccia ma di schiena, viene al mondo…

LA PUNTEGGIATURA DEL CIELO

Io leggo, la sospensione delle nuvole, le virgole del vento, l’esclamativo del sole. La punteggiatura di un cielo senza parole.

QUALCUNO CHE CONOSCO

La fronte sporgente di una roccia, il naso aquilino di una foglia, le ciglia folte dell’erba alta, nelle cose qua fuori c’è qualcuno che conosco. La natura mi…

CONTA SEMPLICE

Riduciamo una stella a cinque punte, uno sguardo a due occhi, un bacio a una bocca, la vita alla conta semplice della nostra mano. Davvero bastano le dita,…

LA POLVERE CHE CI SOMIGLIA

La vediamo in controluce, è uno strato sopra il mobile, un mucchio là nell’angolo, lo strofinaccio e poi la scopa che subito va raccolta, isolata e poi cacciata….

NEL POSTO SBAGLIATO

Tu mi proteggi nel posto sbagliato, stai dietro a guardarmi le spalle, lì a dimenticarti il mio viso. Fai un passo di lato e lasciami la schiena, poi…

SCIARPE DI LANA

Sono sciarpe di lana attorno al collo, queste lontananze che tornano a scaldarci la gola quando dentro è tutto zitto e accanto c’è solo freddo.