Riduciamo una stella a cinque punte,
uno sguardo a due occhi,
un bacio a una bocca,
la vita alla conta semplice
della nostra mano.
Davvero bastano le dita,
a risolvere la matematica del mondo?