Di nudo e di carne,
questa fame che batte
come porta spinta dal vento
e chiude
la paura fuori dal sangue.
Cerco il punto intimo della notte,
affondo i denti, annego gli occhi.
Sazia, cieca e amante.