Sto nel dilemma di una bottiglia,
quando il tappo non gira e tutto il dentro
si fa vetro di galera.
Quando a scuoterla il sotto sale sopra e il gusto si confonde,
fuori di colore, con la qualità da rinchiudere
e la chiave da buttare.
Spaccatemi il fondo, fate a pezzi la mia fine.
Che io mi possa versare.
Che voi mi possiate bere.