Come tubi d’impalcatura, noi
uno dentro l’altro ci alziamo
rasentando mura, sempre più alti
di piano in piano
saliamo
ma non esiste
un edificio che tocca il cielo.
(possiamo soltanto restare
con due nasi all’insù)