Non parole, ti mando
ma avvisi, allarmi
dall’intero mio corpo
luci intermittenti
sirene d’osso e carne,
grida d’aiuto muto
in codice segreto
dal dentro al fuori
delle pelle ti mando
e tu
che non sai decifrarmi
mi osservi come fossi
il rebus impossibile
della settimana enigmistica
più crudele dell’anno.