Se proprio devi dire,
scegli una parola che sia come l’aceto,
capace di farmi rinvenire
dopo il colpo in testa
dell’abbandono.