Io leggo,
la sospensione delle nuvole,
le virgole del vento,
l’esclamativo del sole.
La punteggiatura di un cielo senza parole.