Lavavetri

Tengono addosso abiti tolti dai sacchi, li vedi indossare il pranzo e la cena dell’immondizia, jeans e magliette che ingrassano i bidoni. Fermi ai semafori con l’arancione negli occhi, uno sguardo a costante rischio di multa, frenare i piedi o dare gas alle gambe è lo stesso.Il solo fatto di esistere li espone all’infrazione.
E quando l’auto accosta, loro bisbigliano al motore, implorano una partenza ritardata, si mordono la lingua per convincere i pistoni a fare basta, a fare blocco. A fare sì che il vetro non opponga resistenza, che il tergicristallo non scalci la sua impazienza. E se appena la carrozzeria acconsente e il motore scorda i giri, allora eccoli strizzare tutta la loro fame di pagnotta, a spugna lercia di digiuni, sopra il finestrino obeso di un Suv ingordo.

← Previous post

Next post →

4 Comments

  1. Mi è piaciuto fino al "finestrino obeso"; come se l'obesità non esprimesse invece disagio ed emarginazione ben più che opulenza e arroganza. Il finestrino del suv lo vedo invece perfettamente in forma, palestrato al limite, non certo obeso.

    Giuliano

  2. grazie Giuliano…. buona osservazione la tua. Però il Suv di cui parlo è un ingordo, uno quindi appesantito da una serie infinita di autocompiacimenti….

  3. Ho notato che c'è anche un "ingrassano i bidoni"!

  4. esatto….l'opulenza residua, buttata da chi ha già troppa ciccia addosso…uno scarto però utile a coloro che vivono pelle e ossa

Comments are closed.