Vuoi scalare la mia parete,
prendermi a corda e moschettone,
tenermi nel pugno che chiude,
nel muscolo che trema.
Io mi sono straziata le carni,
per salire da sotto a sopra,
ho fatto guerra alle ossa,
per allungarmi al cielo.
Sono cima, adesso.
Lasciami bianca senza impronta.
Lasciami neve senza piede.